Stando a quanto sostiene lo staff di Winbeta, dopo avere testato Windows 10 build 10036, una delle nuove caratteristiche dell’ultimo aggiornamento disponibile per l’assistente virtuale Cortana, è la possibilità per l’applicazione di assimilare meglio la vostra voce.

Ognuno di noi parla in modo differente: cambiano sia la pronuncia che il tono della voce e anche i software di riconoscimento vocale spesso rilevano qualcosa di differente o sbagliato rispetto a quello che è stato appena pronunciato, così non sempre la configurazione va a buon fine.

Durante la routine di setup, soprattutto dopo gli aggiornamenti apportati, Cortana vi farà ripetere una serie di frasi per comprendere meglio come determinate parole vengano pronunciate. Una volta completata questa configurazione, Cortana dovrebbe avere una migliore comprensione dei comandi che voi impartirete.

Altri aspetti riguardanti i perfezionamenti apportati a Cortana, includono anche una velocizzazione dei comandi di ricerca che, nella build precedente, sembrava essere più lenta e con qualche ritardo di esecuzione. Con questo ultimo aggiornamento di Windows, però, sembra che questi problemi abbiano ricevuto una maggiore attenzione. E’ interessante notare come Microsoft si prenda cura delle migliorie da apportare a questa applicazione.

Nei giorni scorsi si era parlato dell’intenzione di Microsoft di rendere disponibile Cortana anche per i dispositivi che montano Android e iOS. Se il miglioramento della funzione di riconoscimento vocale verrà applicata anche per la versione desktop, è molto probabile che l’applicazione stess darà del filo da torcere alla concorrenza. Attualmente tale aggiornamento è già disponibile su dispositivi con sistema operativo Windows Phone 8.1 e pacchetto di aggiornamento Denim.