Sembra che le voci e i continui rumors sulle novità di Microsoft ed i suoi dispositivi cross platform stiano piano piano diventando sempre più reali. Proprio oggi alla GDC (Game Developer Conference) Microsoft ha rivelato una delle notizie che negli ultimi mesi (forse anche qualcosa di più) circolava tra i vari blog del settore come un rumors probabile. L’intenzione dei “grandi capi” è quella di far si che un utente che possiede un dispositivo Microsoft possa condividere uno stesso gioco tra più dispositivi.

Sembra insomma che Microsoft abbia tutte le intenzioni di far si che il video che abbiamo visto qualche tempo fa sulla “visione” che la casa ha del futuro, sia davvero un traguardo che l’azienda ha tutte le intenzioni di raggiungere, per fare in modo non solo di offrire un grosso servizio ai suoi utenti/clienti, ma anche fare in modo che questi siano sempre di più circondati dai suoi prodotti, e quindi affezionati e convinti di utilizzare dispositivi con il suo marchio.

I dettagli del Game Developer Conference

Al Game Developer Conference, conferenza annuale che quest’anno si è svolta a San Francisco per la gioia degli addetti ai lavori, Phil Spencer ha rivelato finalmente quali sono le reali intenzioni dell’azienda, rendendo ufficiale al pubblico la nuova funzionalità cross platform e cross buy tra Windows 10 e Xbox One.

Nel video che vi abbiamo postato a fine articolo, della durata di circa 40 minuti, è possibile apprendere tutti i dettagli della news, oltre che vedere in anteprima giochi come PinballFX e Gigantic due dei videogame che presto arriveranno sia in cross platform, sia in cross buy per il nuovo sistema di Windows e la consolle di gioco Xbox One. Su questa novità, naturalmente, sia i developer che i videogiocatori si stanno fregando le mani, pensando che presto il mondo del gaming potrebbe subire grazie a questa “mossa strategica” una vera rivoluzione, anche sei in rete alcuni tra i più pessimisti già parlano di una feature che verrà utilizzata solo per giochi indie e poco conosciuti, ma noi che siamo ottimisti invece già pensiamo e “sogniamo” una possibile integrazione con il nostro Windows Phone.

Non ci resta che attendere le mosse di Microsoft, che comunque in questo periodo sta mostrando di essere una delle software house più rivoluzionarie del periodo, facendo scelte coraggiose, ed avendo una visione ben chiara del suo futuro. Vi lasciamo al video della Game Developer Conference dove i più curiosi potranno rilevare altri interessanti dettagli direttamente dalle parole di Phil Spencer. (Video)