In occasione della presentazione dei nuovi device Windows 10 di ieri, Microsoft ha confermato l’arrivo delle Universal App di Facebook, Messenger e di Instagram per Windows 10. Si tratta di un importantissimo passo in avanti per l’ecosistema Windows 10 di Microsoft che, in atteso dell’arrivo della versione Mobile, ha già raggiunto quota 110 milioni di dispositivi in poco più di due mesi di disponibilità. sul mercato. 

Come confermato direttamente da Terry Myerson di Microsoft, in futuro (al momento non è ancora stata rivelata una data precisa per il rilascio) lo store di Windows 10 si arricchirà con le nuove Universal App di Facebook, del suo servizio di messaggistica Messenger e di Instagram. Queste app saranno disponibili sia per gli utenti Windows 10 che per gli utenti Windows 10 Mobile, andando cosi a colmare un vuoto enorme nello store che ad oggi può contare su di un client Facebook incompleto, una buona app di Messenger e un’app di Instagram praticamente ferma in versione beta da un paio d’anni. Le Universal App di Facebook, Messenger e Instagram renderanno ancora più interessante l’utilizzo dei device Windows 10 Mobile e della nuova funzione Continuum che, trasformando lo smartphone in un mini PC, garantirà un’esperienza utente davvero completa grazie anche al supporto totale alle Universal App che modificheranno la loro interfaccia a seconda del display.

Leggi anche – Windows 10 Mobile, l’aggiornamento per i Lumia arriverà a dicembre

L’arrivo sotto forma di Universal App delle applicazioni del popolarissimo social network permetterà anche di integrare al meglio le app stesse con tutti le funzioni del nuovo sistema operativo Windows 10 creando, di fatto, un sistema omogeneo in grado di integrare al meglio servizi oramai essenziali come Facebook, Messenger e Instagram che possono contare su centinaia di milioni di utenti attivi ogni giorno. Ulteriori informazioni in merito alle nuove Universal App in arrivo nello store Windows 10 emergeranno, senza alcun dubbio, nel corso delle prossime ore o, al massimo, nel corso dei prossimi giorni. Non ci resta, quindi, che attendere nuovi aggiornamenti per saperne di più.