Negli ultimi giorni si è parlato con sempre più insistenza del futuro degli smartphone Lumia con 512 MB di memoria RAM, un limite evidente che, secondo alcuni rumors, si sarebbe trasformato un vero e proprio problema nel processo d’upgrade a Windows 10 per smartphone. 

Rispondendo ad un Tweet tramite il suo account ufficiale, Gabriel Aul di Microsoft ha confermato ufficialmente che, in questi giorni, sta testando personalmente Windows 10 per smartphone su un esemplare di Lumia 635, ovvero la versione dotata di connettività 4G, e identiche specifiche tecniche, del Lumia 630.

Si tratta di una notizia di sicuro interesse soprattutto se si considera che, stando a quanto dichiarato dallo stesso Aul, il device con il nuovo Windows 10 gira in modo molto fluido conservando, quindi, una delle caratteristiche principali dello smartphone con Windows Phone 8.1.

L’impegno di Microsoft nello sviluppo di Windows 10 anche per smartphone con 512 MB di RAM è evidente. L’azienda americana ha si confermato che non tutti gli smartphone aggiornati a Windows Phone 8.1 potranno sfruttare tutte le features di Windows 10 ma, al netto di piccole differenze, su cui il team di sviluppo sta lavorando in questi giorni, l’obiettivo è proprio quello di portare Windows 10 su tutti i device. Probabilmente, lo smartphone che potrebbe risentire maggiormente dell’upgrade a Windows 10 potrebbe essere il Lumia 520 che, oltre a 512 MB di RAM, può contare su di un processore Dual Core da 1 GHz.

Lumia 635

Discorso decisamente differente per il Lumia 630 e per il Lumia 635. I due smartphone, infatti, affiancano i 512 MB di RAM ad un SoC Snapdragon 400, lo stesso montato sul mid-range Lumia 830 ad esempio, che può contare su di una CPU Quad-Core da 1.2 GHz che, anche stando alle parole di Aul, sembrerebbe perfettamente in grado di gestire, in modo fluido, Windows 10. Per ora non ci resta che attendere il rilascio di nuovi dettagli in merito alla nuova versione del sistema operativo di Microsoft in arrivo nel corso dei prossimi mesi.