Il database di GFXBench ha registrato, in queste ore, il debutto di un nuovo prototipo di smartphone contraddistinto dal nome in codice Microsoft RM-1162. Dai dati emersi dal benchmark di oggi, il terminale in questione presenta specifiche da top di gamma e potrebbe, quindi, caratterizzarsi come un nuovo dispositivo della gamma Lumia di fascia alta (Lumia 960 e Lumia 1550 ad esempio) e come uno dei primi esemplari del tanto chiacchierato Surface Phone, il mai confermato smartphone della gamma Surface di Microsoft. Surface Phone

Stando a quanto riporta GFXBench, il nuovo Microsoft RM-1162 si presenterà con il SoC Qualcomm Snapdragon 820, lo stesso che troviamo tra le specifiche tecniche del nuovo HP Elite x3, il top di gamma di HP presentato in queste ore al Mobile World Congress. Il device presenta inoltre un display da 5.5 pollici con risoluzione QHD. Per il resto, come al solito quando si tratta di un test su GFXBench, i risultati del benchmark non sono attendibili e non ci permettono di valutare con precisione la restante scheda tecnica del terminale che dovrebbe presentare 3 o 4 GB di memoria RAM, almeno 32 GB di storage ed un comparto fotografico da vero top di gamma, evoluzione di quanto troviamo su Lumia 950 e 950 XL.

[wpmoneyclick id=8832 /]

Il nome in codice Microsoft RM-1162 non era mai apparso in rete e, quindi, potrebbe davvero rappresentare il primo prototipo di un progetto appena entrato in sviluppo e che poggerà le basi sul SoC Qualcomm Snapdragon 820, il nuovo chipset top di gamma di Qualcomm che, nei primi test, sembra essere in grado di garantire prestazioni di livello eccellente. Per il momento, in ogni caso, è ancora troppo presto per poter identificare il nuovo Microsoft RM-1162 come il futuro Surface Phone, lo smartphone che, secondo i numerosi rumors emersi in queste settimane, potrebbe andare ad ampliare la gamma Surface già composta da tablet (Surface 3 e Surface Pro 4) e convertibili (Surface Book). Maggiori dettagli in tal senso emergeranno senza alcun dubbio già nel corso dei prossimi giorni o, al massimo, delle prossime settimane. Continuate, quindi, a seguirci per saperne di più.