Nei mesi scorsi è stato presentato un buon numero di piccoli computer caratterizzati dalla dotazione di processori Intel Atom, con sistema operativo Windows 8.1 e design che somigliano a delle unità USB. C’è però da pensare che un dispositivo del genere possa surriscaldarsi molto facilmente non avendo un sistema di raffreddamento al suo interno.

La soluzione arriva dalla compagnia giapponese Mouse Computer. L’azienda ha sviluppato un dispositivo che somiglia in tutto e per tutto ad una chiavetta, ma al suo interno è stato montato un vero e proprio PC, con persino una micro-ventola.

Mouse Computer m-Stick MS-PS01F

Il suo nome ufficiale è Mouse Computer m-Stick MS-PS01F ed è il successore di m-Stick MS-NH1. Al suo interno è montato un processore Intel Atom Z3735F quad-core Bay Trail, è supportato da 2GB di RAM DDR3L e la sua memoria interna di tipo eMMC è di 32 GB. Per quanto riguarda il sistema operativo invece, è stato installato Windows 8.1 con Bing nella sua versione a 32-bit.

E’ presente uno slot per schedine microSDXC, una porta USB 2.0, un connettore HDMI e una porta USB per l’alimentazione. Per la connettività, Il dispositivo supporta 802.11b/g/n WiFiBluetooth 4.0.

Mouse Computer m-Stick MS-PS01F

Dispositivi di questo genere sono in forte aumento e con specifiche tecniche molto simili, ma Mouse Computer m-Stick MS-PS01F è il primo nel suo genere con una micro-ventola al suo interno. Questo aspetto potrebbe renderlo più rumoroso rispetto ai competitori, ma dovrebbe funzionare senza problemi anche a temperature più elevate grazie alla presenza della ventola.

Le sue dimensioni sono di 125 x 14 x 37.6 mm e pesa circa 61 grammi (2 once). Ha un look tondeggiante e, difianco alle feritoie da cui esce il calore prodotto all’interno, è presente il logo del produttore in buona compagnia di un LED di stato.

Mouse Computer m-Stick MS-PS01F sarà disponibile per l’acquisto verso la fine di Aprile, il suo prezzo si aggira sui $175 (¥20.800) con incluse le tasse e le spese di spedizione internazionale.