Il servizio di cloud storage OneDrive di Microsoft sta, pian piano, ampliando il suo numero di utenti ed è destinato ad incrementare, in modo notevole, la sua presenza nella vita degli utenti Windows grazie anche alla futura integrazione con Windows 10, la nuova versione del sistema operativo di casa Microsoft.

Nel frattempo, Microsoft sta lavorando alla crescita di OneDrive soprattutto per quanto riguarda l’ecosistema Windows Phone 8.1 che, ricordiamo, non può contare sull’app per accedere alle funzionalità di Google Drive, uno dei principali rivali di OneDrive. A tal proposito, il team di sviluppo di Microsoft ha fatto sapere che una delle prossime novità per l’app di OneDrive per Windows Phone è legato alla possibilità di poter consultare i contenuti salvati nel sistema di cloud storage anche offline.

In sostanza, OneDrive per Windows Phone è destinato a diventare un vero e proprio punto di riferimento per l’archiviazione di qualsiasi tipo di documento sul proprio smartphone Windows Phone. Al momento, è bene sottolineare, non vi sono tempi precisi in merito al rilascio di un nuovo aggiornamento che possa andare a perfezionare l’applicazione al fine di introdurre questa importante funzionalità.

In futuro, in ogni caso, OneDrive diventerà sempre di più uno dei punti di riferimento per gli utenti dotati di device mobili con sistema operativo di casa Microsoft. Il passaggio da Windows Phone 8.1 al nuovo Windows 10 in versione mobile rappresenterà un momento decisivo per la definitiva crescita di OneDrive destinato a diventare uno dei punti di riferimento del mondo del cloud storage anche su device mobili.