Nei prossimi mesi, Microsoft ha tutta l’intenzione di continuare ad investire sulle Universal App come strumento per la diffusione dei suoi servizi. Oltre alla nuova Universal App di Skype, protagonista di diversi rumors nelle scorse settimane, la casa americana sta lavorando anche alla nuova Universal App di OneDrive, il servizio di cloud storege che già è integrato in Windows 10.

Per facilitare l’accesso a OneDrive anche da tutti i tablet e convertibili Windows 10, Microsoft ha avviato lo sviluppo della nuova Universal App del suo servizio di cloud storage che dovrebbe essere pronta già nel corso della primavera. Lo stato di sviluppo dell’app dovrebbe essere già piuttosto avanzato come dimostrano alcune immagini emerse in rete in queste ultime ore che trovate nella galleria a fine articolo.

La nuova Universal App di OneDrive per PC e tablet con sistema operativo Windows 10 non presenterà particolari limitazioni, puntando a presentare tutte le funzioni già disponibili su Windows 10 Mobile. Gli utenti potranno gestire in modo completo i file salvati in OneDrive, aggiungere più account, effettuare ricerche tramite Cortana, ordinare i file e le cartelle in base a diversi fattori e visualizzare i file presenti nel cestino. In sostanza, la nuova Universal App punta a sostituire in modo completo la classica cartella del servizio di storage integrata nel sistema operativo in versione desktop. Tutti gli utenti che non trovassero comoda l’integrazione di OneDrive in Windows 10 preferendo un’Universal App (molto più comoda per chi utilizza dispositivi touch) non dovranno fare altro che attendere la pubblicazione dell’app in questione. Stando a quanto emerso sino ad oggi, la nuova app di OneDrive potrebbe essere rilasciata in parallelo al rilascio di Windows 10 Redstone, il prossimo major update del sistema operativo di Microsoft.

Maggiori dettagli in merito all’Universal App di OneDrive potrebbero emergere già nel corso delle prossime ore. Di seguito vi riportiamo la galleria completa delle prime immagini che ci mostrano la nuova app.

Fonte: mspoweruser