Attraverso l’account ufficiale di Twitter, il team di sviluppo di Project Spartan, il nuovo browser universale di Microsoft che andrà a sostituire Internet Explorer con l’arrivo di Windows 10, si è reso protagonista di una sessione di domande e risposte con gli utenti rivelando, di conseguenza, un buon numero di nuove informazioni in merito al progetto che ha debuttato, in versione desktop, nell’ultima build di Windows 10 Technical Preview rilasciata da Microsoft nel corso dei giorni passati.

Il team di Project Spartan, rispondendo ad una domanda riguardo la scelta di posizionare la barra degli indirizzi in alto in versione smartphone, ha evidenziato come il progetto sia ancora in pieno sviluppo e la versione definitiva di Spartan potrebbe subire diversi cambiamenti anche in base ai feedback degli utenti stessi, un fatto che Microsoft sta ascoltando con estrema attenzione in queste settimane.

In aggiunta a ciò, è stato confermato che il supporto ad Adobe Flash Player sarà incluso unicamente nella versione desktop di Spartan visto e considerato che Adobe ha dismesso lo sviluppo della versione mobile per tutte le piattaforme.

Un altro fatto interessante in merito al futuro di Spartan è legato al fatto che il browser è stato sviluppato e pensato unicamente per Windows 10. Per ora, infatti, non vi sono piani per portare Spartan su piattaforme diverse come Android ed iOS. In futuro, naturalmente, le cose potrebbe cambiare. In futuro, inoltre, Spartan potrebbe contare anche su di un proprio store, del tutto simile allo store di Chrome, dove gli sviluppatori potranno rilasciare le loro estensioni per personalizzare le funzionalità del browser. In merito a questo argomento, il team di sviluppo ha invitato gli utenti ad attendere ancora un po’ di tempo prima di ricevere maggiori informazioni.

Tra i punti di contatto con Internet Explorer ci sarà la possibilità di pinnare un sito web sulla Start Screen in modo da velocizzare l’accesso all’utente. Naturalmente, i siti web preferiti saranno sincronizzati su tutti i dispositivi su cui l’utente utilizzerà Spartan che sarà il browser predefinito di Windows 10.

In conclusione, il team di Project Spartan ha confermato che, per ora, il nome definitivo del progetto non è ancora stato deciso e, quindi, maggiori informazioni in tal senso arriveranno soltanto nel corso dei prossimi mesi.