Quando fu annunciato Windows Phone 8, i primi smartphone presentati furono i Nokia Lumia 920 e 820, gli HTC 8X e 8S e il Samsung Ativ S.
Molti hanno criticato il forte legame fra Nokia e Microsoft che potrebbe mettere in secondo piano gli altri costruttori di smartphone, ma la situazione attuale dimostra che Nokia non è privilegiata ma è semplicemente l’unica azienda che punta seriamente su Windows Phone 8.

Infatti in questi giorni stiamo vedendo tantissimi spot in tv, su internet e sui cartelloni pubblicitari realizzati da Nokia per sponsorizzare i suoi nuovi Windows Phone, al contrario non sembra che HTC stia facendo lo stesso, molta gente non sa nemmeno che 8X e 8S sono già usciti.

Ma la peggiore di tutte è sicuramente Samsung. Il suo Ativ S è già uscito ma non si trova in nessun negozio (a parte qualche store online come Expansys) e la spiegazione è che l’azienda coreana sta concentrando tutta la sua produzione per aumentare le scorte di Galaxy SIII e NoteII in previsione del Natale.
Samsung stessa ha dichiarato che la distribuzione di Ativ S aumenterà a partire dall’ultima settimana di Dicembre 2012 per poi entrare in pieno regime produttivo da Gennaio 2013.

Può darsi che i coreani preferiscano attendere l’uscita della patch Apollo Plus (prevista proprio per l’inizio del 2013) per entrare seriamente nel mercato dei Windows Phone dato che questo aggiornamento renderà finalmente completo il nuovo sistema operativo di Microsoft, ma boicottare un loro stesso prodotto è davvero assurdo considerando quanta gente aspetta da “Babbo Natale” un nuovo Windows Phone 8 e magari aveva puntato proprio sul Samsung Ativ S.