Da alcune settimane è iniziata la commercializzazione europea ed italiana del nuovo Samsung Galaxy TabPro S, il convertibile della casa coreana che può contare sulla versatilità del sistema operativo Windows 10. Il dispositivo, il primo Samsung Galaxy con Windows, rappresenta la risposta dell’azienda alle esigenze del mercato che guarda con interesse sempre maggiore al settore dei “tablet in grado di sostituire un notebook” inaugurato dalla gamma Surface e reso popolare soprattutto grazie al successo del Surface Pro 3 e del nuovo Pro 4 che hanno spinto anche Apple a puntare su questo segmento di mercato con il nuovo iPad Pro.

A differenza dei dispositivi Surface e della gamma iPad Pro, nella dotazione del dispositivo di Samsung è inclusa la tastiera cover, realizzata in policarbonato e non dotata di retroilluminazione. Sul mercato, il Samsung Galaxy TabPro S si presenta in due varianti (W-Fi e 4G LTE cat 6). Il listino parte da 1.099 Euro ma la versione base, con supporto Wi-Fi, del nuovo convertibile Windows 10 di Samsung può già essere acquistata ad un prezzo sensibilmente più basso. Clicca sul box per accedere all’offerta

[wpmoneyclick id=9409 /]

Il modello con supporto alle connessioni LTE del nuovo Samsung Galaxy TabProS, il cui prezzo di listino è di 1199 Euro, può essere acquistato in rete risparmiando, anche in questo caso, diverse decine di Euro.

[wpmoneyclick id=9465 /]

Vediamo tutte le caratteristiche tecniche del nuovo Samsung Galaxy TabPro S nella nostra analisi tecnica.

Samsung Galaxy TabPro S Analisi tecnica

Il punto di forza del nuovo Samsung Galaxy TabPro S è, senza dubbio, il display. Si tratta di un pannello Super AMOLED di pregevole fattura caratterizzato da una risoluzione pari a 2160 x 1440 pixel. La qualità del display del TabPro S garantisce un’esperienza d’uso di altissimo livello soprattutto per quanto riguarda la visualizzazione di immagini e video che, grazie alla tecnologia Super AMOLED, possono contare su di una brillantezza decisamente superiore alla media del mercato. Samsung Galaxy TabPro S 1

A gestire il funzionamento del dispositivo troviamo il processore Intel Core m3-6Y30 Skylake caratterizzato dalla presenza di una CPU Dual-Core con frequenza base di 900 MHz e frequenza turbo massima (disponibile unicamente in single-core) pari a 2.2 GHz. La GPU è una Intel HD Graphics 515. Il Core m3 montato dal Galaxy TabPro S è lo stesso che troviamo sulla versione base del Surface Pro 4.

A completare le specifiche tecniche del nuovo convertibile di Samsung troviamo 4 GB di memoria RAM affiancati da 128 GB di storage interno di tipo SSD. Sul mercato, non Italia per ora, è disponibile anche una seconda variante con configurazione 4 GB di RAM/256 GB di SSD. La memoria SSD installata è di tipo SATA M.2 ed offre quindi buone prestazioni anche se di livello inferiore rispetto ad un’unità PCI-Express che troviamo, ad esempio, sul già citato Surface Pro 4. I 4 GB di memoria RAM rappresentano, invece, un limite soltanto per determinati utilizzi avanzati o per chi cerca una macchina ultra-portatile da multitasking estremo ma sono più che sufficienti per gestire quotidianamente Windows 10, disponibile sia in versione Home che in versione Pro, a seconda delle configurazioni. Samsung Galaxy TabPro S

Il device monta una fotocamera posteriore da 5 Megapixel ed una anteriore sempre da 5 Megapixel. La batteria, integrata e non removibile, presenta una capacità complessiva di 5.200 mAh (39.5 Wh) con supporto alla ricarica rapida. Samsung dichiara un’autonomia di circa 10 ore. Per una carica completa, la batteria richiede circa 2 ore e mezza. La dotazione di porte presenta una singola USB-C al quale è possibile collegare un hub. La connettività è garantita da Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac MIMO, Wi-Fi Direct, NFC e Bluetooth 4.1.

Uno degli aspetti più interessanti del nuovo convertibile di Samsung è definito dalla stessa azienda come “Galaxy Continuity”. In sostanza, associando uno smartphone Galaxy al nuovo Galaxy TabPro S via Bluetooth è possibile sfruttare il sensore di impronte digitali del proprio smartphone per sbloccare il dispositivo, autentificare i pagamenti sul web e per inserire automaticamente password.

La cover tastiera, inclusa nel prezzo d’acquisto, si collega alla parte tablet del Galaxy TabPro S via Pogo pin e non necessita di un’alimentazione esterna. Sulla tastiera, che non presenta la retroilluminazione disponibile, ad esempio, sul Surface Pro 4, sono presenti 6 file di tasti con la fila superiore (i tasti funzione) presenta diverse scorciatoie Fn. La sola parte tablet del Galaxy TabPro S presenta un peso di appena 693 grammi. La configurazione “da notebook” invece, includendo quindi la tastiera, arriva a pesare 1071 grammi, pochi grammi in meno del Surface Pro 4. Lo spessore della parte tablet è di appena 6.3 mm.