Al fine di aumentare le potenzialità di Windows Phone, e del futuro Windows 10 per smartphone, Microsoft sta cercando di ampliare il numero di partner con lo scopo di incrementare il numero di modelli dotati di sistema operativo Windows Phone presenti sul mercato.

Tra le aziende con cui Microsoft sta cercando un’intesa c’è Samsung che, dopo aver supportato Windows Phone con un paio di interessanti smartphone negli anni scorsi, ha momentaneamente rinunciato allo sviluppo di nuovi terminali con sistema operativo mobile di Microsoft.

Il motivo di questa scelta è legato alla controversia su alcune royalty legate a dei brevetti integrati in Android che Samsung dovrebbe corrispondere a Microsoft. Attualmente è in corso uno scontro legale tra le due aziende che, stando a quanto riferito da un portavoce di Samsung, potrebbe essere vicino ad una soluzione.

Una volta risolto questo problema legale, lo stesso portavoce ha confermato l’interesse da parte di Samsung di sviluppare una nuova generazione di smartphone dotati di sistema operativo Windows Phone. Inutile sottolineare come l’entrata in gioco di Samsung nel mondo del sistema operativo mobile di Microsoft porterebbe alla stessa azienda americana un enorme ritorno di immagine.

Samsung è fortemente interessata al settore dei device low cost con Windows Phone che si sta dimostrando in grado di mettere insieme degli ottimi riscontri finanziari grazie all’enorme rapporto qualità/prezzo che contraddistingue gli smartphone arrivati sul mercato in questi mesi. Per ora non ci resta che attendere nuovi aggiornamenti sulla situazione che, stando a quanto emerso sino ad ora, potrebbe risolversi nel corso del terzo trimestre di quest’anno.