Nella nuova edizione del sistema operativo di casa Microsoft, Windows 10, ha fatto il suo glorioso ritorno lo Start Menu. Se da un lato in molti sono felici di questa ritrovata funzionalità, dall’altro lato c’è chi non apprezza molto questo operato.

Il disappunto di Danny Oran riguardo lo Start Menu

Danny Oran è la persona che nel 1995 ha ideato le versioni originarie dello Start Menu e della barra delle applicazioni e che ha implementato su Windows 95. Oran sostiene di non approvare l’approccio che Microsoft ha tenuto reintegrando la nuova versione del menu Start in Windows 10, asserendo che non è stato fatto niente di nuovo. Di recente, in un’intervista a Business Insider, Danny Oran ha condiviso i suoi punti di vista riguardo Windows 10 ed ha espresso il suo disappunto riguardo gli elementi dell’interfaccia grafica del menu per la nuova edizione del sistema operativo, trovandoli molto simili a quelli progettati da lui in origine.

appunti Start Menu

Oran ha spiegato come fosse nato il concetto iniziale chiamato “System“, menu che poi è diventato lo Start Menu conosciuto ed utilizzato da tutti, mostrando anche un appunto della sua idea originale. Secondo lui, in Windows 8 è stato tentato qualcosa di nuovo ma che in Windows 10 fa un evidente passo indietro ad uno menu di avvio in qualche modo “tradizionale” e, per questa ragione, Oran prova un po’ di disappunto. Ad ogni modo ci ha anche scherzato sopra, dicendo che, visto che in 22 anni non è cambiato niente, dovrebbero essergli pagate delle royalty in quanto il creatore del menu.

Nonostante Oran abbia lasciato il suo posto in Microsoft molto prima del lancio della prima versione di Windows 95, l’impatto che ha lasciato su di uno degli elementi chiave dell’interfaccia grafica nel sistema operativo è ancora rilevante ed importante, particolarmente per un grande numero di utenti che non potrebbe accettare l’idea di un sistema operativo come Windows senza un elemento come lo Start Menu.