Che al Ces 2015 questo fosse l’anno dei convertibili lo abbiamo capito fin dalle prime conferenze dei produttori ed una nuova conferma arriva dal Toshiba Portege Z20T che mira ad entrare nell’area di dominio, fin’ora incontrastata, del Surface di Microsoft.

toshiba-portege-z20t

La prima cosa che balza all’occhio e il form factor estremamente compatto che porta questo 2 in 1 a pesare circa 600 grammi, quasi 200 in meno del suo diretto concorrente e caratteristiche tecniche degne di un vero top di gamma a partire dai processori Intel Core M che, secondo quanto dichiarato al Ces 2015 da Toshiba, consentiranno un’autonomia record di ben 17 ore.

Anche le altre caratteristiche tecniche non lasciano di certo con l’amaro in bocca: disco SSD da 128 o 256gb, fino ad 8GB di Ram ed un display IPS HD da 12,5 pollici. Per quanto riguarda la connettività confermato l’ormai solito Wifi 802.11 ac ed il Bluetooth 4.0. Non ci è dato sapere se sarà commercializzata anche una versione dotata di modulo 4G LTE integrato.

toshiba-portege-z20t-back

Altra particolarità di questo prodotto è la penna Wacom di cui è fornito che grazie ai suoi 2048 punti di pressione permetterà di scrivere a mano libera sullo schermo con la stessa naturalezza con la quale si scrive su carta: altro dettaglio non affatto trascurabile per l’utenza business a cui sarà rivolto in prevalenza.

A proposito di tempi e costi, Toshiba ha dichiarato un prezzo di 1399 dollari ed una disponibilità in commercio che non tarderà di molto: il Portege Z20T dovrebbe arrivare sugli scaffali dei rivenditori ufficiali non più tardi della fine di questo mese e visti anche i nuovi prodotti della famiglia Transformer Book di Asus la vita del Surface 3 e dei prossimi device di questo tipo di casa Microsoft diventerà sicuramente più dura.