Tramite un post sul proprio blog ufficiale, Google ha comunicato di aver acquistato la società che produce il navigatore satellitare “social” Waze a fronte di un esborso economico di 1,03 miliardi di dollari.

Per chi non lo conoscesse, Waze è navigatore satellitare gratuito nato su Windows Mobile e poi diffusosi su Android e iOS, che si basa principalmente sulla condivisione di informazioni fra utenti (aggiornamenti mappe, traffico e alert vari).

Waze conta attualmente più di 50 milioni di utenti, in netto aumento rispetto ai 40 milioni segnalati a inizio 2013. Proprio vista la fama di Waze e la mole di dati condivisa attivamente dagli utenti è plausibile che Google abbia acquisito il servizio per migliorare la propria applicazione Google Maps e, allo stesso tempo, evitare che Waze finisse sotto il controllo degli altri big del settore. Proprio negli ultimi tempi, infatti, si era parlato di un interesse verso la società israeliana anche da parte di Facebook e di Apple.

Proprio questo mese è atteso lo sbarco ufficiale di Waze sul Windows Phone Store, ma conoscendo l’odio immotivato di Google verso Microsoft, c’è da sperare che questa acquisizione non annulli il rilascio dell’app per Windows Phone.