Continua il programma di sviluppo di WhatsApp per Windows Phone e Windows 10 Mobile. Dopo l’ultimo aggiornamento che ha portato diverse novità all’interfaccia utente, la beta privata dell’app ha, in queste ore, registrato l’arrivo di un altro update che continua il processo di rinnovamento iniziato da diverse settimane andando a modificare, ulteriormente, la struttura della chat dell’applicazione.

Con quest’ultimo aggiornamento, viene spostato anche il tasto di invio di un messaggio che ora viene collocato accanto all’icona per l’apertura del menu delle emoji. A conti fatti, tale tasto è alternativo. Quando nel campo di scrittura è presente un testo, troviamo il tasto di invio in alternativa troveremo il tasto per la registrazione di un messaggio vocale da inviare tramite chat di WhatsApp.whatsapp

Per ora, l’ultimo aggiornamento della beta privata di WhatsApp include esclusivamente questa novità anche se non possiamo escludere la presenza di ulteriori interventi di ottimizzazione ed affinamento delle performance. WhatsApp per Windows Phone e Windows 10 Mobile continua ad essere una delle app più utilizzate dagli utenti dell’OS di Microsoft e continuerà a ricevere diversi update nel corso delle prossime settimane.

Per il momento, invece, non è ancora chiaro il futuro dell’app su Windows 10 Mobile. In passato si era parlato dell’arrivo di un’Universal App di WhatsApp che Facebook, proprietaria dell’applicazione, potrebbe realizzare nel corso dei prossimi mesi, magari come porting della versione iOS. L’azienda non ha però rilasciato ulteriori dettagli sulla questione limitandosi a confermare l’arrivo di nuove Universal App per Windows 10 Mobile per Facebook e Messenger che andranno ad affiancarsi all’Universal App di Instagram, disponibile già da alcune settimane sullo store in versione stabile.

Maggiori dettagli su WhatsApp e su tutti gli aggiornamenti in arrivo per l’app potrebbero arrivare già nel corso dei prossimi giorni. Continuate, quindi, a seguirci con attenzione per tutte le novità sul futuro di WhatsApp.