A distanza di più di un mese dal rilascio dell’aggiornamento a Windows 10 Mobile per alcuni smartphone della gamma Lumia con sistema operativo Windows Phone 8.1, la diffusione del nuovo sistema operativo mobile di Microsoft è ancora piuttosto bassa. Anche considerando le vendite molto limitate di smartphone Lumia di nuova generazione (950, 950 XL, 550 e 650), il nuovo OS di Microsoft cresce a ritmi decisamente lenti raggiungendo soltanto il 9.2% degli smartphone Windows attualmente attivi. A confermare questo dato sono le ultime rilevazioni di AdDuplex pubblicate nella giornata di oggi.

Le motivazioni di questa quota piuttosto bassa sono da ricercare nella scelta di Microsoft di non optare per un aggiornamento massiccio via OTA. Per aggiornare uno smartphone Windows Phone a Windows 10 Mobile è, infatti, necessario scaricare l’app Upgrade Advisor dallo store e verificare l’eventuale presenza dell’aggiornamento. Di, fatto, sono pochissimi gli utenti a conoscenza di questa modalità d’aggiornamento che rallenta in misura enorme la diffusione di Windows 10 Mobile. Gli smartphone non abilitati alla ricezione di Windows 10 Mobile (ovvero i Lumia x20 e i Lumia x3x con meno di 1 GB di RAM) possono accedere al nuovo sistema operativo mobile di Microsoft esclusivamente scaricando l’app Windows Insider ed aderendo al programma che permette di scaricare l’Insider Preview.

A dominare la scena Windows, ad oggi, è ancora Windows Phone 8.1 che può contare su di una percentuale di diffusione pari al 79.1% mentre Windows Phone 8.0 è fermo al 7.5% precedendo Windows Phone 7.x che può contare sul 4.2%. Lumia 535

A livello internazionale, lo smartphone Windows più diffuso in assoluto è il Lumia 535 (uno dei device compatibili con Windows 10 Mobile in via ufficiale) che può contare su di uno share del 12.5%. Il 535 precede il 520 (11.3%) ed il 630 (8.3%). In Italia, invece, la situazione è leggermente differente con il Lumia 630 che risulta lo smartphone con la maggior diffusione (15%) davanti al Lumia 535 (12.3%) ed al Lumia 640 (8.5%). Gli smartphone Nokia/Microsoft continuano a rappresentare la quasi totalità dei device Windows con uno share del 97%. Al momento, soltanto HTC, che non presenta smartphone Windows da circa due anni, riesce a superare l’1% di diffusione con un modesto 1.01%.

Al momento, per tutto il 2016, difficilmente la situazione cambierà più di tanto. Il mercato Windows 10 Mobile è praticamente fermo ed, al netto di alcuni top di gamma (HP Elite, x3, Alcatel Idol 4 Pro e Acer Jade Primo), all’orizzonte non si vedono smartphone in grado di poter invertire in modo concreto questa tendenza. Il prossimo anno, Microsoft tornerà a sfornare nuovi prodotti (Surface Phone) di fascia alta che difficilmente raccoglieranno uno share consistente. Sarà compito degli altri OEM scommettere su Windows 10 Mobile.