La scelta di non procedere ad un aggiornamento tradizionale via OTA con tanto di notifica all’utente sta penalizzando, in modo evidente, la diffusione di Windows 10 Mobile. A diversi mesi dall’avvio del programma di aggiornamento per i dispositivi Windows Phone compatibili e dall’arrivo sul mercato dei primi device dotati nativamente dell’OS mobile di Microsoft, la diffusione di Windows 10 Mobile tra gli smartphone Windows Phone è ancora decisamente ridotta.

Secondo le ultime rilevazioni di AdDuplex, infatti, la quota di diffusione di Windows 10 Mobile è pari ad appena l’11.9% con una crescita del +1% rispetto ai dati dello scorso mese. Gli smartphone Windows Phone 8.1 sono ancora diffusissimi e coprono ben il 79,1% dei device con sistema operativo mobile di Microsoft. A completare il quadro troviamo gli utenti Windows Phone 8, con il 7.2%, e gli utenti dotati di vecchi dispositivi Windows Phone 7.x in discesa ad una ancora troppo elevato 1,8%.

I dati di AdDuplex ci forniscono anche una panoramica completa sui dispositivi Windows 10 Mobile più diffusi in assoluto. Il terminale leader al momento è il Lumia 535, l’entry level presentato sul finire del 2014 da Microsoft, che precede il Lumia 640. Per il 535 la quota di diffusione è del 12.5% mentre per il 640 la diffusione è del 12%. Al terzo posto troviamo il primo smartphone Windows 10 Mobile nativo, ovvero il Lumia 550 con una percentuale del 11.8% che precede il Lumia 640 XL (10.8%) ed il Lumia 950 (6.8%).

LEGGI ANCHE: Windows 10: Ancora pochi giorni per l’aggiornamento gratuito

E’ chiaro che, al momento, Windows 10 Mobile rappresenta soltanto una piccolissima nicchia del mercato della telefonia mobile. Un’accelerata in merito alla diffusione dell’OS potrebbe avvenire nel corso del prossimo mese di agosto. Il 2 agosto, infatti, sarà distribuito l’atteso Windows 10 Anniversary Update (Redstone) che porterà con sé un gran numero di novità per il sistema operativo.