Nella giornata di oggi, Microsoft ha annunciato la cessione del business dei features phone a marchio Nokia alla cinese Foxconn per una cifra di circa 350 milioni di dollari. A margine di questo annuncio, la casa americana ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui sottolinea che, in futuro, l’azienda continuerà lo sviluppo del suo sistema operativo mobile, ovvero Windows 10 Mobile, e continuerà a supportare gli smartphone Lumia come i “Lumia 650, Lumia 950 e Lumia 950 XL” e tutti gli altri dispositivi realizzati da OEM come Acer, HP e Alcatel.

Da una parte, la conferma di Microsoft  è sicuramente importante perché ribadisce la volontà di continuare ad investire e migliorare il settore mobile. Dall’altra però il comunicato evidenzia alcuni aspetti oscuri come l‘assenza di qualsiasi riferimento a futuri smartphone Lumia (il brand potrebbe essere stato abbandonato definitivamente e potrebbero non arrivare altri smartphone da Microsoft oltre l’atteso Surface Phone).

HP Elite x3

A conti fatti, il mistero sui progetti e le intenzioni di Microsoft per il mondo mobile continua e di nuovi device all’orizzonte non c’è traccia. Nel corso della prossima estate dovrebbero arrivare sul mercato i nuovi top di gamma HP Elite x3 e Alcatel Idol 4 Pro, entrambi basati su SoC Snapdragon 820 e dotati del supporto a Continuum, che potrebbero contribuire a dare nuova linfa ad un mercato praticamente fermo. Persino Acer, che da settembre scorso, ha annunciato il pieno supporto al progetto Windows 10 Mobile ha deluso molte aspettative con il nuovo Acer Jade Primo (presentato ad IFA 2015 di settembre) che non ha ancora raggiunto una piena commercializzazione (su Amazon Italia, ad esempio, il device è ancora in fase di preorder).

Staremo a vedere nel corso delle prossime settimane quali saranno le mosse di Microsoft per rilanciare le sue attività sul mercato mobile. Nel frattempo, l’unica certezza è rappresentata dall’arrivo di Windows 10 Anniversary Update, il primo vero major update del nuovo OS mobile dell’azienda americana. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulla questione.