Uno degli elementi che, per il momento, sono ancora assenti dal progetto Windows 10 è rappresentato dal mancato supporto ai SoC ARM del nuovo sistema operativo di Microsoft in versione desktop. Come noto, attualmente, soltanto Windows 10 Mobile supporta l’architettura ARM ed, in particolare, i SoC della serie Snapdragon di Qualcomm. Tutti costruttori che vogliono realizzare un device (tablet, notebook, convertibile o desktop) con sistema operativo Windows 10 devono, gioco forza, fare affidamento su processori x86 realizzati, prevalentemente, da Intel,

Il supporto all’architettura ARM di Windows 10 potrebbe tradursi, stando a nuove informazioni emerse in queste ore, nella nascita di Windows 10 RT, un vero e proprio erede del fallimentare Windows RT, un progetto presto abbandonato da Microsoft ma che ha giocato un ruolo fondamentale nella nascita di Windows 10. I dispositivi con Windows RT non hanno ricevuto l’aggiornamento a Windows 10 ma unicamente un major update che ha introdotto alcune nuove funzioni. Windows-RT

In futuro, per sfruttare al massimo le potenzialità offerte dell’architettura ARM, che controlla praticamente tutto il mercato mobile, Microsoft potrebbe quindi decidere di dar vita ad una nuova evoluzione del progetto Windows 10 che, come detto in precedenza, potrebbe chiamarsi proprio Windows 10 RT. Per il momento, in ogni caso, siamo di fronte solo a rumors ed indiscrezioni e non vi sono conferme in merito a quest’opportunità.

L’idea di avere tablet Windows 10 con SoC Snapdragon rappresenta, sicuramente, un’evoluzione molto interessante per il futuro dei dispositivi con sistema operativo di Microsoft. Maggiori dettagli in merito a queste opportunità potrebbero emergere già nel corso dei prossimi mesi. Di certo, Microsoft in questi giorni è impegnata a portare avanti lo sviluppo di Windows 10 Mobile che, nelle prossime settimane, dovrebbe finalmente arrivare, sotto forma di aggiornamento, anche sui device Lumia con Windows Phone che da molti mesi attendono il rilascio di questo major update più volte rimandato da Microsoft. Continuate a seguirci per saperne di più.
Fonte: Petri