Poche ore fa, Microsoft ha comunicato, in via ufficiale, quali saranno i requisiti minimi richiesti da Windows 10, sia per quanto riguarda la versione desktop che per quanto concerne i device mobili.

Iniziamo da Windows 10 per smartphone che, come annunciato oggi da Microsoft, richiederà un minimo di 512 MB di memoria RAM per poter funzionare. La versione mobile di Windows 10 supporterà diverse tipologie di risoluzione superiori al FullHD come QSXGA (2560 x 1048), WXQGA (2560 x 1600) e QWXGA (2048 x 1140).

Windows 10 sarà disponibile per smartphone con display dotati di diagonali comprese tra i 3 pollici ed i 7.99 pollici. La RAM richiesta per risoluzioni come WVGA (800 x 480 pixel) e FWVGA (854 x 480 pixel) sarà di 512 MB. Sarà, invece, necessario 1 GB di RAM per supportare risoluzioni HD, qHD (960×540 pixel), WXGA (1366 x 768 pixel ) e WSVGA (1024 x 600 pixel). Per il FullHD ci vorranno 2 GB di RAM, mentre per WXQGA e QWXGA ne saranno necessari 3 GB. Sarà, infine, 4 GB di RAM il minimo richiesto per poter sfruttare display con risoluzione QSXGA.

Microsoft ha confermato, inoltre, il supporto di Windows 10 per smartphone ai nuovi SoC di Qualcomm come Snapdragon 810, in arrivo sul nuovo top di gamma, 808, 615, 410, 210 e 208. A questi si aggiungeranno anche i chip Intel Atom x3 annunciati al MWC 2015 di Barcellona.

Per quanto riguarda la versione desktop di Windows 10, Microsoft ha evidenziato come la versione 32 bit necessiterà di almeno 1 GB di RAM e 16 GB di storage mentre la versione 32 bit richiederà 2 GB di RAM e 32 GB di storage interno. E’ prevista anche la compatibilità con DirectX 9. L’appuntamento con il nuovo Windows 10 è fissato per la seconda parte dell’anno in corso. Il nuovo sistema operativo, terminato il programma di sviluppo e di testing, dovrebbe debuttare in versione definitiva sul finire dell’estate prossima.