Dall’ultima analisi delle vendite condotta della società di ricerche IDC, scopriamo che Windows Phone è il sistema operativo mobile con il tasso di crescita maggiore e che le vendite dei Nokia Lumia superano quota 20,3 milioni di terminali.

Nel primo trimestre del 2013, infatti, sono stati spediti ben 7 milioni di smartphone Windows Phone rispetto ai 3 milioni venduti nel primo trimestre del 2012, con una crescita del 133%.

Windows Phone ha raggiunto il 3,2% delle vendite globali superando Blackberry, (a quota 2,9%) Linux (2,1%) e Symbian (1,2%), affermandosi quindi come terzo sistema operativo più diffuso quando solo un anno fa era solamente il sesto.

La crescita di Windows Phone è dovuta principalmente a Nokia, infatti l’80% dei telefoni venduti con l’os di Microsoft, sono Nokia Lumia. In totale, da quando Nokia ha deciso di produrre terminali Windows Phone, sono stati venduti 20,3 milioni di Nokia Lumia.

Crescita importante anche per Android che ora detiene il 75% del mercato con 162 milioni di smartphone spediti nel primo trimestre del 2013, mentre iOS di Apple crolla al 17% nonostante abbia venduto 37 milioni di iPhone quindi 2 milioni in più rispetto all’anno precedente in cui ne aveva spediti 35 milioni e possedeva ben il 23% del market share globale.

Ricordiamo che questi dati si basano sulle vendite globali e attualmente gli smartphone Windows Phone non sono venduti in tutto il Mondo a differenza della concorrenza, ottenere quindi il 3,2% a livello mondiale significa che in realtà il sistema operativo di Microsoft è molto più diffuso nei paesi in cui è commercializzato (ad esempio in Italia è a circa il 15%), nella statistica in questione vengono considerati anche gli stati dove i telefoni Windows Phone non sono venduti e quindi la loro diffusione è allo 0%.