Secondo i dati pubblicati nella giornata di oggi da Kanter e relativi al mese di gennaio, la quota di mercato di Windows Phone fa registrare una piccola ma significativa crescita sia in Europa che negli Stati Uniti. Il calo evidenziato sul finire del 2014 sembra, quindi, essere stato prontamente dimenticato nonostante, a conti fatti, per ora il mercato Windows Phone non ha presentato significative novità per quanto riguarda la fascia alta del mercato. A tal proposito ricordiamo che Microsoft ha confermato l’arrivo del futuro top di gamma solo quando sarà pronto Windows 10. 

Dando uno sguardo ai dati di Kanter, notiamo come la quota di mercato di Windows Phone in Italia risulti pari al 13.2% in crescita rispetto al 12.7% dello scorso mese di dicembre. Rispetto alla fine dello scorso anno crescono anche il Regno Unito, che passa dal 6.6% al 7.4%, la Francia, che raggiunge il 13% partendo dall’11.6%, e la Germania con la quota di mercato di WP che raggiunge l’8.9% rispetto al 7.4% di dicembre. Il sistema operativo mobile di Microsoft cresce, seppur di poco, anche negli USA dove il market share a gennaio risulta essere pari al 4.3%, in crescita rispetto al 3.8% del mese di dicembre.

Considerando i primi cinque mercati europei, la quota di mercato di Windows Phone a gennaio è pari al 9.4%, in leggero calo rispetto al gennaio dello scorso anno quando il market share era pari a 9.6%. A dominare, naturalmente, è Android che può contar esul 67.2% mentre iOS, in forte crescita grazie agli iPhone 6, raggiunge quota 21.9%. L’arrivo di Windows 10, nella seconda parte dell’anno in corso, potrebbe cambiare le carte in tavola e aiutare notevolmente la diffusione dei nuovi smartphone dotati del sistema operativo mobile di Microsoft. L’appuntamento con i nuovi dati legati alla diffusione di Windows Phone è fissato per il prossimo mese. Staremo a vedere se Microsoft riuscirà a guadagnare terreno grazie al debutto dei nuovi entry level Lumia 435 e Lumia 532.