Gli analisti del portale Net Market Share hanno diffuso i dati aggiornati sull’utilizzo da parte degli utenti del sistema operativo Microsoft, i risultati mettono in evidenza che Windows XP ha più utenti di Windows 8.

Questa è una situazione molto particolare, dato che mette in evidenza l’insuccesso del nuovo sistema operativo Windows e non il vecchio. Nonostante Microsoft ha abbandonato il supporto a Windows XP, il sistema operativo che ormai ha superato i dieci anni di vita continua ad ottenere risultati migliori rispetto al più recente Windows 8, analizzando nel dettaglio i dati diffusi dal portale si evidenzia che Windows 8 e 8.1, sono attualmente utilizzati solo dall’11% degli utenti, a differenza di Windows XP che sono il 16,9%. La situazione meno grave è per Windows 7 che viene utilizzato dal 48,8% degli utenti. 

Ora l’attenzione degli sviluppatori di Redmond è tutta concentrata sul nuovo Windows 10 la cui data di uscita è prevista per l’estate 2015. L’aggiornamento a Windows 10 sarà possibile a tutti gli utenti in possesso di un computer dotato con sistema operativo Windows 7, Windows 8 o Windows 8.1, senza la necessità di possedere una copia genuina di Windows. I vertici dell’azienda hanno però sottolineato che tutte le copie pirata che saranno aggiornate a Windows 10 non avranno una licenza valida.

Dal momento che non è ancora chiaro quale sarà la differenza tra Windows 10 con o senza licenza, molto probabilmente il nuovo sistema operativo, usato senza licenza offrirà agli utenti una scarsa funzionalità.